settembre 23, 2016

Andrea Di Marco

Andrea Di Marco è nato a Palermo nel 1970.
Esponente con Bazan, De Grandi e Di Piazza della nuova figurazione siciliana, è vincitore della seconda edizione del Premio Fabbri 2007 (Bologna).
Tra le esposizioni alle quali ha partecipato, ricordiamo le personali alla Galleria Sergio Tossi di Prato (1998, 1999), di cui l’ultima Trasporti e affini nel 2003, FattiFuori (2005) al Complesso Monumentale di Villa Caldogno di Vicenza e Globo News (2006) alla Galleria Maniero di Roma.
Ha preso parte a numerose collettive fra le quali: Palermo (2000) alla Galleria 61 di Palermo; Palermo Blues (2001), insieme a De Grandi, Bazan e Di Piazza, ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo; Italian Factory (2003) mostra itinerante fra la Biennale di Venezia e la sede del Parlamento Europeo di Strasburgo, a cura di Alessandro Riva; Di là dal faro (2004) e NPP Non Pensiamoci Più (2005) alla Galleria 61 di Palermo; Arte Italiana – 1968/2007 (2007) al Palazzo Reale di Milano.

Andrea Di Marco è morto per uno shock anafilattico a quarantadue anni, middle carreer, nei quali ha fatto in tempo a diventare un esponente illustre della scuola palermitana. Merito della sua pittura schietta, configuratasi come uno sguardo sulla quotidianità, uno sguardo semplice e malinconico. Uno sguardo sulle periferie, sulla strada, sulle cose, sui particolari che raccontano, con poesia, la vita.